Protezione Civile …incontro a Bologna 10 Marzo 2017

In qualità di consigliere regionale delegato alla Protezione Civile, sono a Bologna per la presentazione del nuovo portale ‘Allerta Meteo Emilia Romagna’:  uno strumento  versatile, interattivo, capace di rendere più veloce le comunicazioni sul territorio, soprattutto nei casi di emergenza.incontro bologna 10 marzo 2017

 

Il portale sarà attivo 365 giorni all’anno, 24 ore al giorno, a disposizione della Protezione Civile, dei sindaci, dei giornalisti, dei cittadini e che, dunque, avrà una duplice funzione: strumento di lavoro condiviso tra le strutture del sistema di allertamento regionale e strumento informativo.

Per ricevere la notifica dell’allerta meteo sarà sufficiente una semplice registrazione sul portale.

 

L’incontro vede la partecipazione delle Istituzioni interessate direttamente all’iniziativa (come Prefetture, Province e Città metropolitana di Bologna, Comuni e Unioni), dei rappresentanti delle strutture operative (volontariato di Protezione Civile, Arpae, Vigili del Fuoco, Forze dell’ordine), degli Enti  locali provenienti da diverse zone d’Italia.

 

La riunione è utile, soprattutto, alla formazione di chi interagirà con la piattaforma multimediale e, dunque, è stata rivolta, in primis, ai dipendenti regionali, agli operatori del sistema di Protezione Civile e ai sindaci che avranno  un ruolo attivo e da protagonisti, potendo inserire all’interno del portale i rispettivi piani comunali di Pc.

 

L’obiettivo del nuovo sistema di allertamento di Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna è quello di rendere più veloci, efficaci ed efficienti le comunicazioni in caso di calamità naturali o emergenze. Dal portale, quindi,  sarà velocissimo accedere alle condizioni meteorologiche, alle mappe di rischio, ai dati di monitoraggio e ai piani di protezione civile delle amministrazioni comunali.

 

L’iniziativa della Regione Emilia Romagna è un unicum in Italia e le Regioni presenti, Molise compreso, hanno guardato con interesse al progetto, che accorcia in maniera sensibile tempi e distanze per comunicare.

Uno strumento interessante, adottabile e adattabile alle diverse realtà al quale siamo interessati per continuare nel percorso di crescita e di innovazione del nostro sistema regionale di Protezione Civile.

 

Campobasso, 10 marzo 2017

Salvatore Ciocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *