Ponti e viadotti, mancano collaudi e manutenzione nella regione con migliaia di frane

A seguito della pubblicazione, sulla Gazzetta Ufficiale n.45, dell’Accordo quadro

triennale per interventi di manutenzione programmata, con un unico operatore

per ogni lotto in gara, ho inteso chiedere chiarimenti all’Anas circa le

infrastrutture viarie che saranno oggetto dei lavori inseriti nello stesso, il cui

obiettivo è garantire la progettazione esecutiva relativa ai lavori di

manutenzione programmata di ponti, viadotti e gallerie.

Dalla lettura dell’accordo stesso, che ha un importo complessivo di 16 milioni di

euro, si evince che, per quanto attiene la nostra regione, sarà interessato dai

lavori il Lotto 4 Adriatica (Puglia, Molise, Abruzzo) per il quale saranno attivati

servizi di progettazione esecutiva di strutture o parti di strutture in cemento

armato, acciaio o muratura e interventi di adeguamento, o miglioramento

sismico, di risanamento o riparazione locale.

Ho inteso quindi chiedere al responsabile del coordinamento territoriale Area

Adriatica e al capo compartimento del Molise di chiarire sia quali saranno – nel

dettaglio – le infrastrutture viarie che rientrano nel Lotto 4 dell’Accordo quadro

triennale sia di considerare la possibilità di attivare identiche procedure di

monitoraggio e manutenzione sulle altre infrastrutture di competenza dell’Anas

rientranti nella medesima tipologia (gallerie, ponti e viadotti).

Campobasso, 24 aprile 2017

Salvatore Ciocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *